COMUNICATI LOCALE TEMI

DECRETO CRESCITA, M5S: “PIÙ DI 3,7 MILIONI PER MODENA E PROVINCIA DA INVESTIRE IN STRADE, SCUOLE E PATRIMONIO PUBBLICO”

“Ben 3 milioni e 710mila euro dal Governo ai 47 Comuni modenesi”. Lo annunciano i sottosegretari Michele Dell’Orco e Vittorio Ferraresi, i senatori del MoVimento 5 Stelle Maria Laura Mantovani e Gabriele Lanzi, la deputata M5S Stefania Ascari.

“Le risorse rientrano nei 500 milioni di euro stanziati con il Decreto Crescita – sottolineano gli esponenti M5S – e potranno essere investiti per finanziare progetti di mobilità sostenibile e per abbattere barriere architettoniche, attuando opere di messa in sicurezza per strade, scuole e patrimonio pubblico. Tali interventi sono fondamentali per potenziare l’efficientamento energetico e lo sviluppo sostenibile sul territorio”.

I fondi sono ripartiti in base a una tabella. “Modena riceverà 210mila euro in quanto unico Comune nel nostro territorio tra i 250mila e i 100mila abitanti – spiegano i pentastellati – mentre Carpi avrà a disposizione 170mila euro perché rientra nella fascia tra 50mila e 100mila residenti. A SassuoloFormigineCastelfrancoVignola e Mirandola (di popolazione compresa tra i 20mila e i 50mila cittadini) in arrivo 130mila euro a testa. La fascia compresa tra 10mila e 20mila euro porterà in dotazione 90mila euro a ciascuno dei seguenti Comuni: MaranelloPavulloFioranoNonantolaFinaleSolieraCastelnuovoSpilambertoCastelvetroSan FeliceBomporto e Novi. Dieci i Comuni tra i 5mila e 10mila abitanti che riceveranno 70mila euro a testa: SavignanoCampogallianoConcordiaSerramazzoniCavezzoSan CesarioMedollaRavarinoSan Prospero e Marano. Infine, il Governo ha stanziato 50mila euro a testa per ciascuno dei 18 Comuni sotto i 5mila abitanti del nostro territorio: ZoccaBastigliaGuigliaPrignanoSan PossidonioMonteseCamposantoFananoLamaSestolaPievepelagoPalaganoMontefiorinoFrassinoroPolinagoFiumalboMontecreto e Riolunato”.

Le risorse sono stanziate con il vincolo che le opere siano avviate entro ottobre 2019. “In tal modo potranno essere premiati gli enti locali amministrati in modo virtuoso – concludono gli esponenti M5S – e si potrà far correre l’economia, stimolare l’occupazione e dare nuovo impulso alla crescita. Grazie al Governo il Paese torna finalmente a investire in efficientamento e sviluppo. Dopo i 400 milioni previsti dalla Legge di bilancio e il Sismabonus, ecco un nuovo segnale della vicinanza del Governo al territorio modenese”.