NAZIONALE TEMI

UN’ALTRA BATTAGLIA VINTA DAL MOVIMENTO 5 STELLE: LA CLASS ACTION È LEGGE

Il Senato ha approvato oggi la Class Action. Una rivoluzione firmata MoVimento 5 Stelle con cui tutti i cittadini (e non più soltanto i consumatori) potranno ottenere giustizia contro gli abusi delle multinazionali.

Potranno così intervenire per difendere diritti individuali omogenei sia a livello di singoli sia come rappresentanti di organizzazioni o associazioni senza scopo di lucro aventi come scopo la tutela dei diritti e iscritte nell’elenco del Ministero della Giustizia.

I destinatari delle azioni di classe possono essere imprese, enti gestori di servizi pubblici o di pubblica utilità. Trenta i giorni entro cui il tribunale deve decidere sull’ammissibilità dell’azione di classe.

Quattro i motivi di inammissibilità: palese infondatezza, carenza di requisiti, conflitti di interessi, incapacità di adeguata tutela dei diritti individuali omogenei.

Le sanzioni saranno applicate dai giovani civili e comprese tra i 10mila e 100mila euro.

Il Ministero della Giustizia gestirà il portale dei servizi telematici con la procedura informatizzata per ricorrere alla Class Action.

Ringrazio le colleghe senatrici del MoVimento 5 Stelle Alessandra Riccardi per la dichiarazione di voto odierna e Agnese Gallicchio per l’intervento in discussione generale, la collega deputata M5S Angela Salafia (prima firmataria del testo) per il lavoro svolto con tutto il gruppo M5S. Oggi è un grande giorno per il MoVimento 5 Stelle e la democrazia italiana.