ATTIVITÀ NAZIONALE TEMI

IN SENATO PRESENTATO DISEGNO DI LEGGE M5S CONTRO I VIDEO RICATTI

Stamattina in Senato è stato presentato il disegno di legge per contrastare i video ricatti, ossia la pornografia non consensuale. Uno strumento in più per le vittime, spesso giovanissime e sempre colpite da una vendetta ingiustificabile.

Il MoVimento 5 Stelle risponde con il testo a prima firma Elvira Lucia Evangelista per punire chi pubblica (articolo 1) e chi diffonde (articolo 2) immagine private sessualmente esplicite senza il consenso della persona diretta interessata.

La norma prevede aggravanti, se si verifica la violazione del rapporto affettivo e di fiducia o la morte non voluta, ossia  la reclusione da cinque a dieci anni.

Il DDL si concentra principalmente sulla punizione della condotta di colui che pubblica o diffonde queste immagini, oltre che sulle piattaforme di condivisione.

Si deve denunciare il fatto che le piattaforme di condivisione, nonostante le tragedie personali che si perpetuano,  ricevono un ritorno economico ingente dalle visualizzazioni di queste immagini.

Fondamentale l’educazione nelle scuole con l’attività condotta dal Miur in sinergia con il Ministero della Giustizia.

I dati mostrano che circa una vittima di cyberbullismo su nove (11%) ha tentato il suicidio. La percentuale sale al 50% se accanto alla violenza sul web c’è stata una forma di violenza fisica. Diventa basilare coinvolgere dunque le famiglie per non lasciare da sole le istituzioni scolastiche nell’educazione dei giovani.

Infine, auspico un upload filter per riconoscere e filtrare i contenuti sessualmente espliciti.